Bollette Luce: chi ha scelto il mercato libero ha risparmiato di più!

Sinergia Italia News   •   6 agosto 2017

Anche se la liberalizzazione del mercato dell’energia risale al 2007, i consumatori hanno quasi sempre scelto la strada del contratto a “maggior tutela”. La maggioranza degli utenti (circa 2/3), infatti, non è davvero entrato nel mercato libero, affidandosi al prezzo stabilito dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Dal 1°luglio del 2020

la maggioranza delle famiglie dovrà dunque fare il grande salto, scegliendo l’operatore e il contratto più adatto ai propri consumi. Si tratta di un’opportunità o di un rischio?

Secondo le elaborazioni di REF Ricerche, i consumatori che negli scorsi anni hanno deciso di anticipare il passaggio da un regime di tutela di prezzo al mercato libero e hanno provveduto ad informarsi rispetto al proprio profilo di consumo e alle condizioni contrattuali più adeguate alle esigenze di fornitura, ne hanno tratto sicuramente beneficio. Non tutte le offerte presenti sul mercato sono risultate essere in passato, e risultano anche oggi, più convenienti delle condizioni della Maggior tutela, ma il consumatore “informato può invece ottenere un risparmio sulla spesa complessiva in bolletta.
Le offerte più convenienti sia a prezzo fisso sia a prezzo variabile hanno permesso di risparmiare fra il 3% ed il 10% della spesa annualizzata in regime di Maggior tutela. Oggi, le percentuali di sconto sono ulteriormente aumentate, oscillando fra il 3% ed il 13%.

fonte: IlSole24Ore