L’Antitrust contro Enel, Acea e A2a.
Perquisite le sedi

Sinergia Italia News   •   11 novembre 2017

Le società avrebbero utilizzato strategie finalizzate, anche nella prospettiva prevista dal ddl concorrenza di un definitivo superamento del servizio di maggior tutela a prezzi regolati, a spostare al mercato libero la propria base clienti servita in maggior tutela e costituita da famiglie e piccole e medie imprese

MILANO –

Avrebbero approfittato della loro posizione dominante sul mercato per strappare clienti ai concorrenti, per difendere la propria quota di mercato, evitare un calo dei guadagni e posizionarsi in anticipo in vista della totale liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica. E per questo l’Antitrust le ha perquisite e ha avviato una istruttoria. Sotto accusa sono Enel, A2a ed Acea: l’Authority che vigila sul buon funzionamento della libera concorrenza ha avviato tre distinti procedimenti nei confronti delle tre utility, le quali sono anche i principali operatori integrati nella distribuzione e vendita di energia elettrica in Italia.

Un’indagine nata da segnalazioni arrivate dall’Antitrust da concorrenti che si sono sentiti danneggiati dalla pratiche messe in atto per attirare nuovi clienti e che nelle loro denunce vengono definite scorrette. Nonché da una segnalazione generale di Aiget, l’associazione che raccoglie più di 50 grossisti e trader di energia e gas in Italia; l’accusa è quella di approfittare del vantaggio di essere sia distributore (colui che porta fisicamente la corrente fino alle case o ai negozi) sia l’operatore commerciale (colui che la vende). I comportamenti ora sotto indagine si inseriscono nella prosima fine del mercato tutelato e l’obbligo per tutti i clienti di passare al mercato libero, sebbene il Governo abbia l’intenzione di rinviare ancora di un anno il passaggio definitivo.

Anche su sollecitazione dell’Autorità dell’Energia che in più occasioni – e anche di recente- ha segnalato come i consumatori siano ancora poco informati sulle regole del mercato dell’energia e che non ci siano ancora offerte vantaggiose sul mercato libero rispetto al tutelato. Green Network contro Enel. A denunciare Enel è stato Green Network, gruppo attivo dal 2003 nella vendita di elettricità e gas con un fatturato attorno al miliardo di euro. Green Network, secondo quanto scrive l’Antitrust nel suo provvedimento, ha accusato Enel di aver “posto in essere una massiccia campagna volta a riacquisire clienti passati al suddetto operatore attraverso la veicolazione di informazioni errate e di carattere denigratorio nel confronti del medesimo concorrente”. Ma di cosa si tratta? Sempre secondo la denuncia di Green Network, che ha prodotto anche una serie di telefonate registrate ricevute dai propri clienti, chi chiamava a nome di Enel “affermava che Green Network sarebbe fallito o in procinto di fallire, non avrebbe più l’autorizzazione a operare come venditore di energia, applicherebbe prezzi più elevati poiché straniera, avrebbe problemi giudiziari, avrebbe emesso fatture errate”.

Da parte sua, Enel con un comunicato ha fatto sapere che confida nell’indagine dell’Antitrust che “potrà accertare la piena correttezza e legittimità dei comportamenti oggetto di istruttoria”, nonché di essere in prima linea nel contrastare pratiche e condotte illecite volte a colpire i clienti nei mercati della vendita al dettaglio di energia elettrica e gas”. Edison contro A2a. Le segnalazioni nei confronti di A2a, l’utility lombarda controllata dai comuni di Milano e di Brescia sono arrivati dal gruppo Edison, società privata con sede proprio nel capoluogo lombardo. Come riferisce l’Antitrust nel suo provvedimento “dagli elementi illustrati nelle denunce è possibile ipotizzare che A2A Energia abbia posto in essere, nel mercato locale della vendita di energia elettrica ai clienti domestici e non domestici allacciati in bassa tensione, nel quale è dominante in quanto appartenente al gruppo A2A integrato nella distribuzione e nella vendita sul mercato tutelato, una serie di condotte commerciali non replicabili, suscettibili di ostacolare i propri concorrenti non integrati” Aiget contro Acea.

L’associazione dei trader di energia ha puntato il dico anche contro Acea, l’azienda controllata da Roma Capitale. “Acea Energia – si legge nel dispositivo dell’Antitrust – sembrerebbe aver utilizzato, ai fini dell’acquisizione di clientela sul mercato libero, il patrimonio informativo privilegiato dei dati anagrafici, fiscali e di fatturazione della clientela tutelata e le proprie caratteristiche reputazionali” e che “non sono quindi replicabili dai propri concorrenti non integrati, sfruttando così detti vantaggi competitivi a scopo escludente dei concorrenti, ostacolando un pieno sviluppo del mercato libero della vendita di energia elettrica”.

Acea, A2a ed Enel ora hanno 60 giorni di tempo per presentare le proprie controdeduzioni.

Fonte: La Repubblica

 

By |2017-11-08T12:22:07+00:0011 Maggio 2017|Energia & Gas|
- Marco Guidi

Barella-Kean: ciao Finlandia La giovine Italia cresce bene Gli azzurri vincono la prima gara di qual [...]

- Marco Guidi

L'uragano Kean non si placa "Sto imparando da CR7..." Al gol all'esordio dal 1 [...]

- Gasport

Mancini: "Kean, che qualità! Ma facciamo ancora errori" Il commissario tecnico della Nazio [...]

- Gasport

Barella nel segno di Astori Gol in azzurro dopo Davide Il centrocampista dei rossoblù ha segnato con [...]

Nazionale, numeri da record Imbattuta in casa da 48 gare! La curiosa statistica della Fifa [...]

Quaglia: "Udine, senza parole Euro 2020? Vedremo..." Il commento dell’attaccante al ritorn [...]

- Gasport

Alaphilippe, che capolavoro La Milano-Sanremo è sua Il francese scatta sul Poggio, poi regola Naesen [...]

Allarme del c.t. della Polonia “Piatek e altri colpiti dal virus” Il commissario tecnico della Polon [...]

Zidane si racconta a 360° “Una volta per giocare.... ” L’ex giocatore bianconero si è raccontato ai [...]

Premier, il miglior straniero? Non è Cristiano Ronaldo, ma... Chi è il miglior calciatore straniero [...]

Wanda in Argentina, lo scatto “Quanto brucia il sole...” La moglie di Icardi è nel suo Paese e di gi [...]

- Maurício Cannone

Brasile, solo 1-1 con Panama C'è il primo gol di Paquetá Il rossonero firma il vantaggio poco d [...]

- Filippo Ferraioli

La Spagna batte la Norvegia Vincono Bosnia e Grecia La roja piega gli scandinavi con i gol di Rodrig [...]

- Filippo Ferraioli

U19, tris e Europeo vicino L'Under 17 già qualificata Salcedo, Riccardi e Bettella: la Nazional [...]

- Emanuele Catone

Uragano Lecce, ora è terzo Travolto l’Ascoli: 7-0! I giallorossi affossano i bianconeri con una gran [...]

- Alessandra Bocci

Reds-Milan vecchie glorie Che show, decide Gerrard La “bella” tra i gli inglesi e i rossoneri va ai [...]

- Gasport

Nicolussi, Mavididi, Moreno La Juventus è già nel futuro I baby della Signora, già visti contro Udin [...]

- Carlo Angioni

Da Politano a Gagliardini L’Inter made in Italy va forte Spalletti sta trovando le risorse per tener [...]

Skriniar vs media slovacchi Jurkemik: “Non si dimentichi...” La critica della leggenda del calcio sl [...]

- Maurizio Nicita

Ghoulam ad Anversa Per rinascere col Napoli Il terzino sta svolgendo un lavoro di potenziamento alle [...]

- Chiara Zucchelli

Roma, la mappa delle wags Ma domina una... mamma La moglie di Dzeko è la più seguita, dietro di lei [...]

- Gasport

Inseguimento: Wierer 12ª La Coppa si decide domani L’azzurra commette 4 errori nella gara di 10 km a [...]

- Gasport

Osaka k.o., Serena si ritira Notte con Roger e Zverev La Williams rinuncia per guai a un ginocchio, [...]

- Gasport

Aradori trascina la Virtus Bologna piega Pesaro Terzo successo di fila della gestione Djordjevic all [...]

LeBron, è un flop clamoroso Il peggiore della sua carriera Per il giocatore il più grande obiettivo [...]

- Gasport

Superlega: Trento seconda Battuta Monza per 3-1 I trentini regolano il Vero Volley nell’ultima giorn [...]

- Gasport

In A-1 colpo di Bergamo Scandicci al tappeto 3-0 Dopo l’eliminazione in Champions League altro tonfo [...]

- Gasport

Mori e Ferrari show a Doha Sul podio nel corpo libero Nella terza prova di Coppa si confermano le du [...]

- Gasport

Bebe Vio non si batte Trionfa in Coppa a Pisa Nella terza giornata a Pisa primo successo per l’Itali [...]

- Gasport

Origone è oro mondiale Raggiunge i 228,862 km/h A Vars conquista il sesto titolo iridato a 39 anni, [...]

- Alessandro Pastore

La supercar di Xi Jinping prodotta solo per il governo L’auto utilizzata dal presidente cinese è una [...]

- Corrado Canali

La Brexit e l’industria auto Gli effetti del divorzio Alla Aston Martin parlano di “catastrofe”. Jag [...]

- Maurizio Bertera

Mercedes Glc Coupé con una grinta tutta nuova Sui motori benzina arriva la tecnologia ibrida leggera [...]

Kawasaki Ninja ZX-6R 2019 Il video onboard a Modena Kawasaki torna con la Ninja 636. Sportiva, manub [...]

- Chiara Soldi

FITA e WEL insieme per il Torneo Tekken 7 a Capri Iscrizioni entro 31 marzo Dal 24 al 26 maggio Capr [...]

- Chiara Soldi

Belgian Open senza podi "Ma i ragazzi crescono" L'ottimismo del d.t. Claudio Nolano d [...]

- Gasport

Il taekwondo va in piazza per Fridays For Future Cito: "Una grande lezione" Gli atleti del [...]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: